L’acqua termale e i suoi benefici

I benefici dell’acqua termale ( dal sito Abano.it)

Il dolore è un fenomeno complesso e prezioso:

un campanello di allarme insostituibile, che può diventare un fastidioso compagno della vita di tutti i giorni.
Spesso, soprattutto nelle problematiche di tipo articolare, il dolore rappresenta la manifestazione di una contrattura muscolare. La contrattura è una contrazione involontaria permanente di alcune fibre muscolari, che può essere causata da diversi fattori: spesso è l’espressione finale di un circolo vizioso. Ad esempio, se l’esecuzione di un certo movimento è causa di dolore, può significare che un determinato gruppo muscolare si sta contraendo proprio per evitare il dolore (si parla di contrattura antalgica); se tale contrattura permane vi è una sofferenza muscolare che aumenta a sua volta il dolore e così via…

L’acqua termale contro i dolori

L’immersione nelle acque termali del Bacino Euganeo è particolarmente efficace per lenire i dolori che riguardano l’apparato muscolare, osseo e articolare, in particolare:

• l’artrosi:
è una malattia cronico-degenerativa delle cartilagini articolari;

• l’artrite:
è una forma infiammatoria articolare dalle cause più svariate;

• dolori
di origine muscolare;

• algie vertebrali:
con questo termine si ingloba tutta una categoria di dolori legati alla schiena.

Già una semplice permanenza nell’acqua termale per almeno 45 minuti aiuta a ridurre molte sintomatologie dolorose;
se a questa poi si abbina anche un movimento scientificamente organizzato, ecco che i risultati possono essere sorprendenti.

Effetti dell’acqua termale sul dolore:

• L’acqua termale, grazie alle sue particolari caratteristiche di composizione e di temperatura, riesce a rilassare la muscolatura e a ridurre la componente dolorosa di un problema articolare e/o muscolare, permettendo quindi la ripresa dei movimenti prima preclusi.

L’aumento della temperatura sia locale che dell’intero organismo riduce l’eccitabilità dei nervi preposti alla trasmissione del dolore.

• L’aumento della temperatura corporea per effetto dell’immersione in acqua termale induce la produzione di endorfine, che hanno una dimostrata azione analgesica.

L ‘effetto sinergico finale è una riduzione del dolore.

La kinesiterapia (terapia del movimento)

ed ancor di più quella effettuata in ambiente acquatico, si pone come una valida alternativa all’utilizzo di farmaci che, seppur utili, non sono mai esenti da controindicazioni ed effetti collaterali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...